• È una delle date centrali e più attese dell’edizione de Il Grido Festival di quest’anno, quella di domenica 13 agosto alle Cave con Nina Kraviz e Skizzo.
    Il Grido, il festival itinerante attraverso le più prestigiose location gallipoline con i più grandi nomi del panorama mondiale della techno e dell’house music, sta facendo ballare anche quest’anno migliaia e migliaia di salentini e turisti.
    Considerata il nuovo volto della techno al femminile, colei che sta viaggiando tra i club di tutto il mondo valicando il confine tra dj e pop star, Nina Kraviz, l’affascinante tigre siberiana, è l’eccezione che conferma la regola. Le sue produzioni, innumerevoli, sono quanto di più fresco abbia potuto proporre il mercato dance negli ultimi anni, mentre le sue performance hanno lasciato il segno dietro le consolle di tutti i principali festival del pianeta. Regina della scena mondiale, quando balla e mixa sembra posseduta dalla musica. Un set di Nina è un’avventura. È muoversi tra gemme acid dimenticate e cavalcate techno oscure. Un set di Nina è affondare in sordide vertigini di house “sporca”, cattiva, così come in improvvise aperture trance celestiali, verso l’infinito. Un set di Nina è una lezione di storia. È un presente dannatamente pericoloso. E’ uno sguardo affilatissimo verso l’ultrafuturo.
    Skizzo, storico resident degli eventi underground firmati Musica e Parole, è oggi considerato uno dei migliori dj di tutto il Paese e, con la sua label SK Recording, rappresenta il più solido punto riferimento pugliese per la scena techno e tech house.
    Le Cave, perfetta sintesi tra musica, spettacolo, avanguardia e tecnologica, sono a Gallipoli, in contrada Li Monaci, e rappresentano uno dei più grandi club del Sud Italia, il suo nome e la sua fama sono dovuti alla sua particolare collocazione in una vecchia cava dismessa a due passi dalla Baia Verde.
    Apertura cancelli ore 23:00.