Una terrazza sul mare aperta 365 all’anno: connubio impagabile di bellezza e bontà

È rimasto immutato negli anni il fascino caratteristicodi una location accarezzata dalle tranquille acque di Porto Cesareo. La pedana esterna in legno dell’Aragosta da Cò, infatti, è letteralmente adagiata nella storica baia “della spiaggetta”, nel centro della perla jonica: viene d’istinto piegarsi e sfiorare con le dita le splendide acque azzurre, tra un pasto e l’altro. In estate è impagabile poter gustare le deliziose pietanze a base di pesce, sfiorati dalla tiepida brezza del mare e con una vista letteralmente mozzafiato.

location l aragosta da coÈ rimasto immutato negli anni il fascino caratteristicodi una location accarezzata dalle tranquille acque di Porto Cesareo. La pedana esterna in legno dell’Aragosta da Cò, infatti, è letteralmente adagiata nella storica baia “della spiaggetta”, nel centro della perla jonica: viene d’istinto piegarsi e sfiorare con le dita le splendide acque azzurre, tra un pasto e l’altro. In estate è impagabile poter gustare le deliziose pietanze a base di pesce, sfiorati dalla tiepida brezza del mare e con una vista letteralmente mozzafiato.

Che si tratti di celebrare il giorno più bello, di una cena tra amici o di un pranzo di lavoro, il ristorante guidato dallo chef Cosimo Durante è sempre l’ideale: lo amano i salentini, gli italiani e i turisti stranieri, attratti da un connubio perfetto di bellezza e bontà. E anche i vip: proprio da qui sono passati anche Michael Schumacher e Antonio Conte, allettati dai tagliolini all’aragosta e tartufo e dal crudo di mare. Il ristorante, tra l’altro, è aperto 365 giorni all’anno, per una precisa scelta dello chef, grazie alla quale è possibile vivere la struttura e le sue caratteristiche in inverno come in estate. Cosimo Durante e il suo staff, sempre preparato e attento, sono a disposizione del cliente in ogni stagione.

I locali interni, arredati in stile classico e con ampie vetrate che danno sul mare, dispongono di circa 90 posti, mentre i tavolini esterni, praticamente a picco sull’acqua, offrono spazio a 100 persone.

Ad accogliere il cliente con professionalità e massima gentilezza c’è Tarin, che è anche sommelier: al suo occhio vigile non sfugge nulla e ogni particolare deve essere sempre all’altezza di una ristorazione eccellente e dal servizio impeccabile.

Nelle cucine, invece, la parola è del rigoroso master chef Cosimo, per il quale preparazione e mise en place hanno regole ben precise e inderogabili.

@ L’Aragosta da Cò

Serena Costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *