Tutto per amore della cucina: la sfida dell’innovazione è appena incominciata per Stefano Valente, giovane chef fondatore dell’omonimo ristorante a Casarano

A 30 anni appena compiuti, ha già un ristorante tutto suo, avamposto di una cucina mediterranea in evoluzione, grazie alla quale sta conquistando anche i più palati più tradizionalisti. Le stelle polari della sua vita sono sempre state lo studio, la ricerca e l’acquisizione di ulteriori nuove esperienze enogastronomiche. E tutto è accaduto per amore, solo per amore della cucina: lui è Stefano Valente, giovane chef di Casarano che, da 2 anni a questa parte, ha dato vita all’omonimo ristorante che si trova nel cuore storico del comune salentino.

stefano valenteA 30 anni appena compiuti, ha già un ristorante tutto suo, avamposto di una cucina mediterranea in evoluzione, grazie alla quale sta conquistando anche i più palati più tradizionalisti. Le stelle polari della sua vita sono sempre state lo studio, la ricerca e l’acquisizione di ulteriori nuove esperienze enogastronomiche. E tutto è accaduto per amore, solo per amore della cucina: lui è Stefano Valente, giovane chef di Casarano che, da 2 anni a questa parte, ha dato vita all’omonimo ristorante che si trova nel cuore storico del comune salentino.

Dopo anni di gavetta estiva trascorsi nei migliori ristoranti e hotel salentini, e fresco di diploma, Stefano decide che era arrivato il momento di attraccare in nuovi “porti culinari”: inizia così la sua esperienza parmense, che gli frutterà quella passione per la pasta fresca e il magico mondo del ripieno, della panificazione e dei dolci, che ancora oggi caratterizza la sua cucina creativa a 360 gradi. È proprio in quei 3 anni che diventa allievo del guru della Nuova cucina italiana, Gualtiero Marchesi, e del maestro della tradizione rivisitata, lo chef trentino Herbert Hintner. «In quegli anni ho recepito il vero senso della ristorazione, perché ho appreso tutte le fasi della lavorazione ai fornelli, dalla cucina espressa ai dolci, dal pane alla pasta fresca. E poi ho capito che in cucina vale tanto ciò che fai e non i titoli che possiedi». Nonostante ciò, lo chef salentino deciderà poi di corroborare la sua esperienza acquisita, conseguendo proprio il tanto agognato diploma di Alberghiero. Ora non ha più scusanti per vincere la sfida di diventare un vero chef, con una propria identità e una proposta originale per le papille dei salentini. E così, nel 2011 Stefano torna nella sua Casarano per raccontare a tutti chi è diventato.

La sua filosofia di cuoco in evoluzione è che «a ristorante bisogna andare per trovare sempre qualcosa di nuovo: i palati sono ormai diventati più esigenti e compito dello chef è stupire con elementi e accostamenti nuovi, ma partendo dalla tradizione culinaria locale».

Una nuova sfida che Stefano sta affrontando con umiltà, sacrificio e con quella spiccata e immutata passione per la cucina, che oggi lo rende una promessa tutta salentina.

@ Valente Ristorante

Serena Costa

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *