Salento, (forse) non è solo una questione di vento

“#Salento, il sole, il mare, il vento”. Il tormentone che è sulla bocca di tutti, autoctoni e turisti, è fonte di saggezza popolare e di una verità incontrovertibile: se vuoi fare il bagno nella Terra dei due mari, lo stesso vento avrà effetti esattamente opposti sull’Adriatico e sullo Jonio. Vediamo brevemente perché.

venti del salento“#Salento, il sole, il mare, il vento”. Il tormentone che è sulla bocca di tutti, autoctoni e turisti, è fonte di saggezza popolare e di una verità incontrovertibile: se vuoi fare il bagno nella Terra dei due mari, lo stesso vento avrà effetti esattamente opposti sull’Adriatico e sullo Jonio. Vediamo brevemente perché.

Facciamo una prima scrematura: i venti settentrionali, come la tramontana, tendono ad agitare l’Adriatico, rendendo lo Jonio un velluto azzurro. Consigliatissime, perciò, le località che insistono nell’arco jonico, come Porto Cesareo, Torre Lapillo, Porto Selvaggio, Gallipoli, fino alla punta estrema del Tacco, Santa Maria di Leuca. Eppure qui c’è già un’eccezione: nonostante località come Porto Badisco, Porto Miggiano, Otranto, Santa Cesarea Terme e Castro si affaccino sull’Adriatico, ebbene, i loro mari danno il meglio di sé proprio con la tramontana. Misteri della meteorologia!

Situazione esattamente contraria per i venti meridionali, come lo scirocco, che fanno agitare e riempire di alghe lo Jonio, mentre distendono e rendono appetibile l’Adriatico, soprattutto quello settentrionale. Il tour può iniziare dalle marine leccesi di Torre Chianca, Spiaggiabella, Frigole, San Cataldo, per scendere poi a Torre Specchia, San Foca, Torre dell’Orso, Sant’Andrea e Frassanito.

Un altro vento che sa rendere lo Jonio a prova di bimbo è il grecale, proveniente da est: andate a Pescoluse, Torre San Giovanni, su fino a Gallipoli, mentre è da evitare la costa opposta.
Gli omologhi dello scirocco sono il ponente, vento tutto da ovest, e il libeccio (sud-ovest), ideali per le spiagge degli Alimini a Otranto e per il Ciolo, marina di Gagliano del Capo dalle altissime scogliere.
Ovviamente il discorso vale per tutti coloro che preferiscono il mare calmo, ma il ragionamento si inverte per gli amanti delle onde. Posti privilegiati dai surfisti sono indiscutibilmente Torre Specchia, Frassanito, ma anche la località Orte, nei pressi di Otranto.

Serena Costa

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *