O mi ami o mi odi, il menu degustazione di Alessandra Civilla gioca coi crudi, il caldo e il freddo

Stagionalità, freschezza e accostamenti che stuzzicano palato e fantasia sono gli ingredienti alla base del menu degustazione “O mi ami o mi odi” ideato da Alessandra Civilla, executive chef dell’Alex Ristorante, per un’indimenticabile cena di coppia.

tagliolino alessandra civillaStagionalità, freschezza e accostamenti che stuzzicano palato e fantasia sono gli ingredienti alla base del menu degustazione “O mi ami o mi odi” ideato da Alessandra Civilla, executive chef dell’Alex Ristorante, per un’indimenticabile cena di coppia.

alessandra civillaIlluminazione soffusa, stile contemporaneo e verde tutt’intorno, l’Alex Ristorante, immerso nel Circolo Tennis di Lecce, offre magiche serate di buon gusto e raffinatezza, ma il fiore all’occhiello è proprio la vulcanica e innovativa cucina di Alessandra Civilla che trae ispirazione dalla vita di tutti i giorni, appuntando ogni idea sulle sue agendine sparse in ogni angolo della casa, sotto il cuscino per gli input notturni, in cucina ovviamente, ma anche in macchina e in borsa, a portata di mano per incidere nero su bianco ogni ispirazione che dia vita a nuovi piatti o ne riequilibri altri.

Il pesce crudo o lo si ama o lo si odia: non esistono mezze misure. Ecco perché la chef ha denominato così il suo menu degustazione. Il pesce crudo, infatti, è l’ingrediente principale di questo percorso gastronomico che può variare a seconda del pescato che offre il mare giornalmente ma ha le sue costanti nel celebre crudo dello chef, nel baccalà e nelle coccole finali che, dopo il dessert selezionato dal cliente, rappresentano un ulteriore arrivederci che chiude in dolcezza la cena con dei baci di dama, dei macaron, zenzero candito, cantucci e altre piccole leccornie che rendono indimenticabile l’intero menu.

crudo alessandra civillaLa particolarità di questo percorso è sicuramente l’accostamento di consistenze e di temperature tipiche della cucina di Alessandra Civilla, la quale ama giocare con la sensazione di caldo e freddo che si oppongono e si attraggono allo stesso tempo.
Un piatto del menu degustazione che ben rappresenta questa contrapposizione di temperature è il tagliolino al limone caldo con una stracciatella e tartare di gamberi e scampi crudi che fanno da piacevole contrasto. Anche coi secondi piatti la chef gioca a ricreare sensazioni uniche per il cliente: la palamita a mezza cottura ha una temperatura interna nettamente inferiore a quella esterna, quasi come fosse una tagliata,e viene affumicata sul momento al legno di faggio per dare l’opportunità al cliente di poterne percepire tutti i profumi e gli aromi.

baccala alessandra civilla“Il mio crudo”, invece, vero e proprio marchio dell’Alex Ristorante, si presenta con una varietà di quindici pesci e crostacei crudi accostati a diverse composte che variano anch’esse a seconda della stagionalità e tre emulsioni delle quali due fisse e una variabile per dare spazio ai sapori del momento, come l’attuale proposta di una riduzione di aceto balsamico e more o vino rosso e melograno.
Quindici sali provenienti da tutto il mondo, infine, possono accompagnare le varietà di pesce andando a creare un divertissement direttamente a tavola che può coinvolgere e intrattenere piacevolmente le coppie alle quali questo menu è dedicato.

ACQUISTA ORA >> https://goo.gl/183dvt

Marcella Barone

1 comment

  1. Alessandro Libertini

    ECCEZIONALE SALENTO VIP

    ECCEZIONALE SALENTO VIP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *